«Un risultato importante raggiunto grazie al metodo di concertazione che la mia amministrazione seguirà per tutto il mandato» : con queste parole, il primo cittadino di Cefalù Rosario Lapunzina commenta l’accordo sui principi cardine che dovranno essere contenuti nel nuovo Regolamento dell’Imposta di Soggiorno. Il documento, predisposto dall’amministrazione municipale, si configura quale sintesi di proposte e suggerimenti, grazie ai quali, a seguito di un’attenta valutazione, si è giunti alla condivisione dei punti fondamentali attorno ai quali il nuovo Regolamento sarà incentrato.

Le novità caratterizzanti sono rappresentate dalla rimodulazione dell’importo dell’imposta, con un sensibile aumento rispetto alle cifre attuali, e dalla puntuale precisazione delle diverse tipologie delle strutture ricettive. Gli altri elementi del documento sono l’estensione del periodo di imposizione a partire dal 1 aprile di ogni anno, la creazione di un tavolo di concertazione per il monitoraggio e la spesa dell’imposta, con delle percentuali riservate a un piano annuale di promozione turistica, la compartecipazione delle spese di riscossione e la lotta all’evasione.

Le risorse saranno destinate alla valorizzazione delle infrastrutture e delle attività turistiche, con particolare attenzione rivolta alla promozione delle politiche culturali e del patrimonio immateriale cittadino, al sostegno di enti e fondazioni e alla manutenzione di luoghi, beni e manufatti di pregio storico, artistico e turistico. In un simile contesto, ad essere privilegiati saranno la Fondazione Mandralisca, il lungomare, il porto, il Castello Bordonaro e il Teatro “Salvatore Cicero”, congiuntamente alle infrastrutture turistiche e ai trasporti, al decoro urbano e alla predisposizione di un Piano annuale di promozione della città sotto il profilo ricettivo.

Non è tutto: tra le novità, infatti, rientrano altresì l’istituzione del responsabile dell’imposta, una figura che sarà prevista all’interno dell’organigramma comunale, e un sistema di riscossione e controllo del pagamento più incisivo. Tocca ora al Consiglio comunale vagliare la proposta del nuovo Regolamento che, in caso di approvazione, entrerà in vigore nel 2018. Il sindaco Lapunzina non nasconde la soddisfazione per «la condivisione dei provvedimenti tra i consiglieri di maggioranza e i soggetti portatori di interesse, fondamentale per collaborare alla promozione e allo sviluppo di una città che, negli ultimi anni, ha assistito a un vero e proprio boom delle presenze turistiche».

Un target che l’amministrazione punta a incrementare, anche attraverso l’apertura del nuovo Club Med 5 Tridenti per dieci mesi l’anno: un’occasione imperdibile per promuovere il turismo culturale e compiere un percorso di progressiva destagionalizzazione dei flussi.