Un progetto senza volto in principio, un lavoro casalingo, che piano piano è cresciuto, è entrato nelle stanze di tantissime case, ha colpito e affondato sempre più animi sensibili. E’ “Le nostre guerre perdute” album della band indie-pop composta da Carmine e Isabella Tundo e prodotto dalla Rivolta Records, con il sostegno di Puglia Sounds Record e distribuito anche in edicola con QuiSalento. Un disco atteso e che sarà presentato in concerto al Centro Sud di Castelbuono mercoledì 27 dicembre alle 22.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale “ApertaMente” che, dopo l’esperienza targata “Musaic-On”, continua l’attività di promozione di eventi musicali e culturali, proponendo la band come protagonista del consueto evento invernale, col patrocinio del Comune. «Un album che fotografa una generazione perduta, con il bagaglio sempre ai piedi del letto, le proprie cose e i sentimenti sparsi negli appartamenti universitari – spiegaCarmine Tundo, autore dei  brani, polistrumentista, cantante e produttore del cd -. Canzoni come cartoline di un viaggio per cercare di capire sé stessi, parole come moderne dichiarazioni d’amore. Amarezza, nostalgia e una rabbia sottesa sono solo alcuni dei sentimenti che La Municipàl riesce a raccontare con un linguaggio nuovo, poetico e cinematografico».